Federico Porta

Federico Porta

Gioco alla Playstation e ascolto De Gregori.

Quando lavoro ad progetto nuovo metto la Musica House. Nelle pause di riflessione ascolto i Queen.

Tabella dei Contenuti

Sitemap

La sitemap è un file molto importante per un sito, soprattutto per quelli nuovi e molto grandi. La sua funzione è quella di indicare il percorso sotto forma di URL delle pagine di un sito internet.

Questo file che si chiama sitemap.xml e va inserito nella root del sito internet.

Come si crea la sitemap?

Ci sono diversi modi per generare una sitemap, alcuni sono automatici inclusi nei vari plugin SEO, oppure si può fare il tutto in maniera semiautomatica con dei tool esterni come Screaming Frog o similari.

Il mio consiglio è quello di non affidarsi interamente dei plugin, ma di usare un po’ di cervello.

Generare Sitemap con plugin o modulo.

Creare una sitemap con questi strumenti è abbastanza semplice e alcuni permetto anche un controllo minuzioso di ogni singolo aspetto. 

Questo è il link della mia sitemap https://www.federicoporta.it/sitemap_index.xml

sitemap

Sitemap priorità di scansione.

Si possono scegliere quali pagine escludere (si perché ci sono pagine che probabilmente non vogliamo che siano indicizzate), i valori in questo caso che possiamo impostare variano da 0.1 a 1.

Più ci avvicciniamo al numero 1 più stiamo dando un priorità alta a quella URL.

Assegnando diversi valori alle pagine possiamo far comprendere a Google (più precisamente allo spider di Google) quali sono le pagine che riteniamo più importanti.

Il concetto che tutte le pagine sono importanti è poco strategico e funzionale, perché per ogni sito Google decide di dedicare X tempo e Google non ha tempo da perdere con siti che contengono pagine inutili.

Approfondimento Crawl Budget.

Gestire le priorità ci permette quindi di guidare lo spider dove vogliamo noi.

Cosa non da poco direi.

Sitemap frequenza di tempo.

Un altro paramentro che possiamo gestire con i vari moduli o plugin per le sitemap è la frequenza con il quale vogliamo che lo Spider guardi all’interno della nostra pagina.

Tenendo sempre a mente il Crawl Budget se abbiamo delle pagine che non cambiano con i contenuti, come le pagine chi siamo dove siamo etc. la frequenza va impostata su un anno, così che quando lo spider arrivara, non entra nella pagina e non spreca tempo prezioso, tempo che può dedicare invece alle pagine importanti.

Infatto le pagine che vengono aggiornate spesso (come le categorie del blog ad esempio) bisogna assegnargli un valore daily oppure weekly così che ogni volta che lo spider arriva sarà informato che questa pagina è cambiata e quindi va ri-scansionata.

Con questo metodo è possibile velocizzare l’indicizzazione dei nuovi contenuti.

Dove va messa la sitemap?

Oltre che dentro la root del sito il link della sitemap che dovrebbe essere nomesito.it/sitemap.xml va inserito all’interno del file robot.txt con la dicitura sitemap: “https/nomesito.it/sitemap.xml”.

Sitemap Google

La sitemap per essere efficace va aggiunta nella sezione apposita della Google Search Console, per farlo bisogna avere un account gmail attivo ed aver verificato il proprio siti sulla Search Console.

Fatta questa procedura è sufficiente inserie il link della sitemap e Google ci informerà sullo stato se è riuscito a scansionarla oppure no. In tal caso bisogna capire cosa a generato il problema, solitamente è la stessa Search Console che ci dice cosa è andata storto.

sitemap google

Ci possono essere più di una sitemap?

Sì.

Le sitemap possono essere più di una, e vanno inserite tutte nella root del sito.

Se abbiamo un sito che contiene molte immagini o video è meglio separarle.

Spiare la sitemap.xml di un concorrente.

Siccome la sitemap è visibile a chiuque, possiamo andare a sbirciare la sitemap dei nostri concorrenti per sapere la loro strategia di indicizzazione. Sapere quali contenuti vogliono mettere in risalto.

Mica roba da poco.

Come fare a spiare la sitemap di un concorrente?

Niente di più facile.

Basta andate sul sito e dopo lo / aggiungere sitemap.xml oppure sitemap_index.xml come nel mio caso.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su pocket
Pocket
Condividi su reddit
Reddit

Altri articoli che potrebbero interessarti